logo stagione

La scena ritrovata: prorogata fino al 16 febbraio la mostra all’ex convento di San Francesco

da | Gen 15, 2020

La scena ritrovata – Da Cambellotti ai contemporanei sarà aperta al pubblico fino a domenica 16 febbraio. L’esposizione inaugurata all’ex convento di San Francesco lo scorso 21 dicembre ha riscosso un grande successo e per questa ragione la Fondazione Inda e il Comune di Siracusa hanno deciso di prorogarla.
La mostra, il cui titolo, La scena ritrovata, è stato pensato da Manuel Giliberti in occasione della pubblicazione del volume dedicato ai 90 anni di teatro antico a Siracusa scritto dallo stesso Giliberti insieme a Loredana Faraci, è curata dalla Fondazione Inda in collaborazione con l’assessorato alle Politiche per la valorizzazione del Territorio, lo Sviluppo Culturale e l’Incoming del Comune di Siracusa nell’ambito degli eventi direttamente promossi dall’assessorato del Turismo della Regione Siciliana
Il percorso espositivo è suddiviso in tre sezioni che consentiranno di ammirare elementi di scenografia, disegni, maquette, fotografie e video: nella prima sala dell’ex convento è allestita la sezione Duilio Cambellotti. Lo scenografo autodidatta: un viaggio nelle rappresentazioni classiche dal 1914 al 1948.
La seconda sala del percorso espositivo è invece dedicata agli spettacoli dagli anni ’50 in poi mentre la terza sezione sarà quella più sperimentale e moderna con la proiezione di video degli spettacoli classici al Teatro Greco ma anche con la possibilità di assistere alle lezioni spettacolo dal vivo degli allievi dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico.
La scena ritrovata diventa così non solo una mostra in evoluzione ma anche un luogo in cui la storia incontra il presente tra reperti e opere che hanno fatto la storia delle arti visive e le performance dei giovani attori della scuola di teatro “Giusto Monaco”.
L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 16 febbraio, da giovedì a domenica, dalle 10,30 alle 13,30 e dalle 18 alle 21. L’ingresso è libero.

BACK TO COLONO. Fuggo, cerco e riparto! Saggio di fine Campus delle Arti 2022

14 luglio alle ore 19,00 ex Convento S. Francesco

Aiace di Sofocle, il 25, 27 e 28 giugno il saggio degli allievi del primo anno dell’Accademia d’arte del dramma antico

Aiace di Sofocle è il saggio degli allievi del primo anno dell'Accademia d'arte del dramma antico. Il lavoro, diretto da Massimo Di Michele, sarà presentato sabato 25, lunedì 27 e martedì 28, alle 21, nel cortile dell'ex convento di San Francesco, nel centro storico...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...

La Sicilia degli dei, si presenta il libro di Guidorizzi e Romani

Sulla Sicilia, sin da tempi antichissimi, si sono riversate ondate di civiltà. Ma i Greci vi hanno lasciato un carattere indelebile, che fa parte della natura profonda di questa terra. Gli dèi non se ne sono mai andati dall’isola. Nelle campagne assolate nel cuore...

Intrecci e lacerazioni tra il volere degli dèi e dei mortali, il 18 giugno conferenza del Centro Studi di Terapia della Gestalt

Il Centro Studi di Terapia della Gestalt con il patrocinio di: Centro “Antropologia e Mondo Antico” del Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche dell’Università di Siena e Federazione italiana delle associazioni di psicoterapia (FIAP)* promuove...

BACK TO COLONO. Fuggo, cerco e riparto! Saggio di fine Campus delle Arti 2022

14 luglio alle ore 19,00 ex Convento S. Francesco

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...
X