logo stagione

Il sovrintendente Antonio Calbi tra i testimoni di “Milanesi eccellenti”

da | Mar 11, 2021

DAL 25 AL 27 MARZO 2021, DALLE ORE 21 LIVE STREAMING DAL TEATRO OUT OFF SUI CANALI YOUTUBE E FACEBOOK TRE APPUNTAMENTI SU FRANCO QUADRI.

#2 MILANESI ECCELLENTI. INCONTRIAMOLI! FRANCO QUADRI
a 10 anni dalla morte – testimonianze, video, incontri, teatro

“Milanesi eccellenti” è un “format” innovativo pensato e sviluppato per la trasmissione live streaming che, partendo dalle nostre “radici” artistiche e culturali, vuole far conoscere al pubblico più vasto figure di milanesi che hanno avuto un ruolo fondamentale nella cultura italiana.
In un momento di crisi identitaria dell’intero Sistema Teatrale, costretto a chiudere e a migrare verso altri linguaggi che rinnegano la sua stessa natura, dobbiamo riflettere sulle grandi figure innovative che hanno influenzato il mondo del teatro e dell’arte e a cui dobbiamo guardare per rilanciare e progettare un nuovo spettacolo dal vivo.
Abbiamo pensato di iniziare il ciclo “Milanesi eccellenti” con due figure che ci hanno fatto da guida e che con la loro attività hanno reso Milano un punto di riferimento internazionale per l’arte e la cultura di neo avanguardia.
Il 12, 13 e 14 novembre 2020 si sono svolte le prime tre giornate dedicate alla figura di Gianni Sassi, produttore discografico, fotografo, grafico e “agitatore culturale”.

Dal 25 al 27 marzo 2021 dalle ore 21 realizzeremo tre appuntamenti dedicati a Franco Quadri live streaming dal teatro out off che trasmetteremo sui canali youtube e facebook.
Franco Quadri (Milano 1936 – 2011) è stato giornalista, saggista, traduttore, editore e artefice di un profondo rinnovamento del teatro italiano (il 26 marzo ricorrono i 10 anni dalla morte). Attraverso la sua attività eclettica ha sostenuto e fatto conoscere le nuove realtà del teatro degli ultimi cinquant’anni facendo di Milano un punto di riferimento internazionale per l’arte e la cultura di neo avanguardia.
L’obiettivo delle serate è quello di far conoscere Franco Quadri per il suo sterminato lavoro nel teatro come grande osservatore, innovatore e guida critica militante. Attraverso la sua figura e le testimonianze degli artisti che lo hanno conosciuto vogliamo ricercare i segni profondi del cambiamento impresso dalla sua opera nel teatro contemporaneo, portando il suo lavoro come esempio alle nuove generazioni.
A questo si aggiunge il tributo che vogliamo dedicargli per aver manifestato il suo interesse nei confronti dell’Out Off fin dagli esordi nel 1976. Questa sua curiosità iniziale si è poi trasformata in un rapporto di amicizia e stimolo continuo, prima con il fondatore Mino Bertoldo e in seguito con il regista Lorenzo Loris con il quale Franco Quadri ha avuto un dialogo propositivo e critico che si è esteso anche alle traduzioni appositamente realizzate per lui (“Pelléas e Mélisande” di Maurice Maeterlinck, “Ultimi rimorsi prima dell’oblio” di Jean-Luc Lagarce e “Le serve” di Jean Genet.
Saranno tre appuntamenti di testimonianze, video, incontri, teatro attraverso le molteplici attività di Franco Quadri: il suo impegno nell’editoria (la casa editrice Ubulibri, il Patalogo), la sua attività di critico, saggista e traduttore, l’esperienza alla direzione della Biennale, l’Ecole de Maitres, il Premio Riccione.

Abbiamo invitato come testimoni, ma anche per darne un ritratto originale e inedito:
Giulia Amato (attrice), Anna Bandettini (giornalista), Eugenio Barba (regista teatrale), Mino Bertoldo (fondatore e direttore artistico Teatro Out Off ), Antonio Calbi (sovrintendente dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico), Maria Canal (attrice), Claudia Cannella (giornalista e direttrice della rivista Hystrio), Davide Carnevali (drammaturgo), Romeo Castellucci (regista e scenografo teatrale), Sara Chiappori (giornalista), Giada Cipollone (ricercatrice all’Università IUAV di Venezia), Franco Cordelli (scrittore e giornalista), Luigi De Angelis (regista); Elio De Capitani (attore, regista e condirettore del Teatro Elfo/Puccini), Jan Fabre (artista, scrittore, drammaturgo, coreografo e regista teatrale belga), Luisa Finocchi (vice direttrice Fondazione Alberto e Arnoldo Mondadori), Carla Fioravanti (autore-documentarista, artista e pedagogista in discipline somatiche del movimento), Maria Grazia Gregori (giornalista e critico teatrale è stata docente di storia del teatro e regia alla C. S. di Teatro Paolo Grassi), Antonio Latella (regista teatrale, direttore della Biennale Teatro), Lorenzo Loris (attore, regista e condirettore del Teatro Out Off), Fausto Malcovati (Docente di letteratura russa all’Università degli Studi di Milano, studioso e traduttore), Flavia Mastrella (artista, scultrice e regista), Leonardo Mello (giornalista, direttore di riviste e ricercatore universitario), Roberto Menin (Docente di interpretazione e traduzione all’Università di Bologna e traduttore), Renata Molinari (scrittrice, drammaturga, docente di drammaturgia), Andrea Piazza (regista teatrale), Oliviero Ponte di Pino (giornalista, scrittore, docente universitario, esperto nel mondo dell’editoria), Jacopo Quadri (regista e montatore cinematografico), Antonio Rezza (attore, regista, scrittore), Elisabetta Sgarbi (regista cinematografica, editrice, direttrice della Milanesiana), Andrée Ruth Shammah (regista, direttrice Teatro Franco Parenti), Antonio Syxty (regista, artista, condirettore MTM Teatro), Roberto Trifirò (attore, regista), Federico Tiezzi (attore, drammaturgo e regista).
Sono in programma video inediti a cura di Jacopo Quadri e un’opera sonora in tre parti dedicata a Franco Quadri realizzata da Carla Fioravanti (autore-documentarista, artista e pedagogista in discipline somatiche del movimento)
Durante le tre serate verrà presentata una lettura scenica di alcuni brani della nuova produzione Out Off dello spettacolo “Le serve” di Jean Genet tradotto da Franco Quadri con l’interpretazione di Giulia Amato, Monica Bonomi, Maria Canal, la regia di Andrea Piazza e le musiche di scena composte dagli allievi IRMus della C. S. di Musica Claudio Abbado.
Pensando all’attività sterminata di Franco Quadri abbiamo ritenuto indispensabile da un lato coinvolgere le istituzioni che si sono assunte il compito di trasmetterne l’eredità e di continuare alcune delle sue più importanti iniziative: la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori presso la quale è conservata la documentazione e l’archivio del Fondo Franco Quadri-Ubu Libri e l’Associazione Ubu per Franco Quadri che oltre a tenere vivo il ricordo e l’opera di Franco Quadri prosegue alcune delle sue creazioni come i Premi Ubu e l’attività editoriale della casa editrice Ubu libri. Nelle tre serate dedicate al grande critico si darà spazio alla valorizzazione dell’Archivio, un complesso documentale di consistenza stimabile in 350 metri lineari considerato uno degli Archivi più particolari e completi dello spettacolo italiano contemporaneo riconosciuto dalla Direzione generale per gli Archivi del Mibact e dalla Soprintendenza archivistica per la Lombardia quale archivio di “interesse storico particolarmente importante”. . Da un altro lato abbiamo coinvolto diverse generazioni di artisti che hanno conosciuto Franco Quadri e che a lui devono l’attenta valutazione critica ma anche lo stimolo artistico a trasmettere una visione trasversale del mondo del teatro e dell’arte.
Le tre serate, con la regia video di Stefano Sgarella e la supervisione di Mino Bertoldo e Lorenzo Loris, sono state ideate e prodotte dal Teatro Out Off con la collaborazione dell’Associazione Ubu libri per Franco Quadri, del Fondo Franco Quadri Ubulibri e della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori.

Aiace di Sofocle, il 25, 27 e 28 giugno il saggio degli allievi del primo anno dell’Accademia d’arte del dramma antico

Aiace di Sofocle è il saggio degli allievi del primo anno dell'Accademia d'arte del dramma antico. Il lavoro, diretto da Massimo Di Michele, sarà presentato sabato 25, lunedì 27 e martedì 28, alle 21, nel cortile dell'ex convento di San Francesco, nel centro storico...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...

La Sicilia degli dei, si presenta il libro di Guidorizzi e Romani

Sulla Sicilia, sin da tempi antichissimi, si sono riversate ondate di civiltà. Ma i Greci vi hanno lasciato un carattere indelebile, che fa parte della natura profonda di questa terra. Gli dèi non se ne sono mai andati dall’isola. Nelle campagne assolate nel cuore...

Intrecci e lacerazioni tra il volere degli dèi e dei mortali, il 18 giugno conferenza del Centro Studi di Terapia della Gestalt

Il Centro Studi di Terapia della Gestalt con il patrocinio di: Centro “Antropologia e Mondo Antico” del Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche dell’Università di Siena e Federazione italiana delle associazioni di psicoterapia (FIAP)* promuove...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...
X