logo stagione

Gli Allievi dell’Accademia al Paolo Orsi

da | Feb 20, 2016

 

I reperti che raccontano la storia dell’umanità, i testi classici e l’attualità in tutta la sua drammaticità. E’ stato un grande successo di pubblico lo spettacolo “Appunti da Euripide e…Troiane” messo in scena questa mattina tra le sale del museo archeologico Paolo Orsi dagli allievi dell’Accademia d’arte del dramma antico “Giusto Monaco”.

I giovani attori del secondo anno della scuola di teatro della Fondazione Inda, guidati da Simonetta e Serena Cartia, hanno condotto gli spettatori in un viaggio partito dalla tragedia delle donne troiane, superstiti di guerra e costrette a diventare schiave in terra straniera, e che attraverso la Shoah e la bomba atomica ha poi volto lo sguardo al dramma vissuto oggi da migliaia di profughi, uomini, donne e bambini in fuga dalla guerra.

“Abbiamo preparato uno spettacolo itinerante – racconta Simonetta Cartia – con il pubblico che ha trovato gli attori in vari punti del museo. La rappresentazione prende il via dalla parte centrale della tragedia di Euripide ma si collega anche a testi di autori contemporanei come Salvatore Quasimodo con l’obiettivo di raccontare la storia di tante donne che hanno vissuto e vivono ancora lo stesso dramma di personaggi come Ecuba, Andromaca o Cassandra”.

L’iniziativa è stata organizzata nella prima domenica del mese, giorno in cui l’ingresso al museo archeologico Paolo Orsi è gratuito. Un modo, dunque, per arricchire la visita a una delle strutture più importanti nel mondo con uno spettacolo teatrale organizzato dalla Fondazione Inda, un patrimonio di tutto il Paese.

“E’ un evento – ha dichiarato Gioconda Lamagna, direttrice del museo Paolo Orsi – che va nella direzione indicata dall’assessorato regionale ai Beni culturali, l’organizzazione di iniziative culturali per attirare pubblico e visitatori. Per questa ragione siamo molto soddisfatti per questa collaborazione con l’Istituto nazionale del dramma antico”.

Protagonisti dello spettacolo sono stati Giulia Goro, Giulia Navarra, Delfina Balistreri, Martina Cassenti, Debora Iannotta, Alice Canzonieri, Roberta Giordano, Valentina Elia, Clara Ingargiola, Sebastiano Tinè, Mirea Bramante, Lucia Guzzardi, Michele Carvello, Marcello Manzella, Gabriele Formato, Elvio La Pira, Paolo Pintabona e Bruno Maurizio Prestigio. Il coordinamento artistico è di Simonetta Cartia mentre i movimenti di scena sono stati curati da Serena Cartia.

 

Aiace di Sofocle, il 25, 27 e 28 giugno il saggio degli allievi del primo anno dell’Accademia d’arte del dramma antico

Aiace di Sofocle è il saggio degli allievi del primo anno dell'Accademia d'arte del dramma antico. Il lavoro, diretto da Massimo Di Michele, sarà presentato sabato 25, lunedì 27 e martedì 28, alle 21, nel cortile dell'ex convento di San Francesco, nel centro storico...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...

La Sicilia degli dei, si presenta il libro di Guidorizzi e Romani

Sulla Sicilia, sin da tempi antichissimi, si sono riversate ondate di civiltà. Ma i Greci vi hanno lasciato un carattere indelebile, che fa parte della natura profonda di questa terra. Gli dèi non se ne sono mai andati dall’isola. Nelle campagne assolate nel cuore...

Intrecci e lacerazioni tra il volere degli dèi e dei mortali, il 18 giugno conferenza del Centro Studi di Terapia della Gestalt

Il Centro Studi di Terapia della Gestalt con il patrocinio di: Centro “Antropologia e Mondo Antico” del Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche dell’Università di Siena e Federazione italiana delle associazioni di psicoterapia (FIAP)* promuove...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...
X