logo stagione

Intrecci e lacerazioni tra il volere degli dèi e dei mortali, il 18 giugno conferenza del Centro Studi di Terapia della Gestalt

da | Giu 10, 2022

Il Centro Studi di Terapia della Gestalt con il patrocinio di: Centro “Antropologia e Mondo Antico” del Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche dell’Università di Siena e Federazione italiana delle associazioni di psicoterapia (FIAP)* promuove una Giornata di studi su: Intrecci e lacerazioni tra il volere degli dèi e dei mortali 
Siracusa, sede dell’Accademia d’Arte del Dramma antico, Via Gargallo 67
18 giugno 2022 – ore 9.30–13.30

L’accostamento delle rappresentazioni tragiche al teatro di Siracusa osserva una sua logica determinata da molte variabili ma, sicuramente, non è casuale anche se non sempre evidente. Nel programma di questo 2022, anno che ci auguriamo accompagni l’uscita dalla parte più drammatica dalla pandemia, sorge l’interrogativo su ciò che possa collegare l’Edipo tiranno alla Ifigenia in Tauride … temi che pur diversi per autori e contesti evocano trame di non occasionali rispecchiamenti. In entrambe domina fortemente il tema del δεινός (deinós), quell’elemento “tremendo” che incombe implacabile su noi mortali nella sua ambigua oscillazione tra fato imperscrutabile e manifestazione di una logica divina per quanto spietata e che, per voce dell’Oracolo delfico sentenzia “Ucciderai tuo padre” pronunciato ad Edipo che echeggia il richiamo ad Oreste di vendicare l’uccisione del padre Agamennone per mano di Clitennestra. Un concatenarsi di eventi intrecciano questi ineludibili pronunciamenti come il pur “non intenzionale” parricidio Edipo poi riscattato dai venti anni di espiazione prima dell’assoluzione da parte delle Erinni-Eumenidi al Bosco di Colono come il “sacrificio di Ifigenia” voluto da Artemide che, con atto di “psicomagia”, Euripide convertirà da tragedia in commedia nella trasposizione dell’eroina in Aulide alla sacerdotessa in Tauride che riscatterà la condanna in benedizione. Caso, volere degli dèi, umori e caratteri imprevedibili di noi mortali, conflitto tra le leggi della polis e leggi eterne, come richiamato anche da Hegel nella sua interpretazione sull’essenza del “tragico” ci “impiglieranno” (per usare un termine caro a Roberto Calasso che amiamo ricordare ancora affranti dalla sua scomparsa) in questa edizione del “Dramma antico” che nello scorrere dei secoli si ripropone ancora come “attuale”.

Programma

Riccardo Zerbetto, psichiatra e direttore del Centro Studi di Terapia della Gestalt: Crudele (ὠμοῦ): così Edipo definisce Apollo che ha vaticinato incesto e parricidio. Esiste dunque una giustizia divina?

Daniela Fausti, professore senior di Lingua e letteratura greca: Su alcuni aspetti dell’Ifigenia in Tauride

Primo Lorenzi, psichiatra e docente a contratto presso l’Università di Pisa: Il sacrificio umano. Variabilità e invarianza

Liliana Dell’Osso, Direttore della Clinica Psichiatrica dell’Università di Pisa: Sindrome di Medea e il sacrificio dei figli

Maria Cristina Lombardi, Ordinario di lingue e letterature nordiche università di Napoli l’orientale: Sacrifici umani nel mondo nordico

Alessandra Filannino, Ricercatrice in Filosofia Morale, Università di Milano-Bicocca: Cassandra e il deinos ponos della profezia

Sara Bergomi, Gestalt Trainer e Supervisor, esperta in Pratiche Immaginali: Il sacrificio femminile ed i suoi archetipi greci. Ifigenia e le altre

Segreteria scientifica: Riccardo Zerbetto (r.zerbetto@cstg.it) Primo Lorenzi (p.lorenzi@libero.it).

Segreteria organizzativa: Nora Griffiths (nora.griffiths@yahoo.it)

Ingresso libero. L’evento verrà trasmesso
anche in webinar chiedendo l’invito a segreteria@cstg.it

 

Aiace di Sofocle, il 25, 27 e 28 giugno il saggio degli allievi del primo anno dell’Accademia d’arte del dramma antico

Aiace di Sofocle è il saggio degli allievi del primo anno dell'Accademia d'arte del dramma antico. Il lavoro, diretto da Massimo Di Michele, sarà presentato sabato 25, lunedì 27 e martedì 28, alle 21, nel cortile dell'ex convento di San Francesco, nel centro storico...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...

La Sicilia degli dei, si presenta il libro di Guidorizzi e Romani

Sulla Sicilia, sin da tempi antichissimi, si sono riversate ondate di civiltà. Ma i Greci vi hanno lasciato un carattere indelebile, che fa parte della natura profonda di questa terra. Gli dèi non se ne sono mai andati dall’isola. Nelle campagne assolate nel cuore...

Sezione Balestra, saggio di fine anno

INVENTA TE STESSO Saggio della sezione “Fernando Balestra” Teatro Greco di Palazzolo Acreide, 1 giugno 2022   Progetto ideato e coordinato da Michele Dell’Utri Assistente coordinamentoGiulia Valentini Realizzazione: Serena Cartia (movimento e coreografie), Simonetta...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...
X