logo stagione

da | Mag 4, 2009

Massimiliano Fuksas, grande star dell’architettura internazionale, e la moglie Doriana debuttano nella scenografia firmando l’allestimento unico delle due tragedie greche del 45/o Ciclo di spettacoli classici di Siracusa. L’Inda (Istituto nazionale del dramma antico) presenta sabato 9 Medea di Euripide, interpretata da Elisabetta Pozzi, con la regia del polacco Krystoff Zanussi; domenica sarà la volta di Edipo a Colono, con Giorgio Albertazzi, regia di Daniele di Salvo. Per Fuksas e la moglie, impegnati contemporaneamente inoltre una dozzina di grandi progetti in tutto il mondo, si tratta di una prima volta in assoluto in teatro, dopo aver progettato  aeroporti e centri congressi, terminal marittimi e musei, nonchè la Fiera di Milano e il Centro Congressi di Roma. “Ho scoperto che fare lo scenografo è più difficile che fare l’architetto. Quando sono andato a vedere per la prima volta lo stupendo teatro greco di Siracusa, ho detto: ‘non ne faccio nulla, cos’altro potrei fare con un edificio così bello e cosi antico?’. Ma poi abbiamo riletto le tragedie greche che avevamo studiato al liceo e qualche idea ha preso a muoversi nella testa, cominciando dai termini di realtà e di finzione”. “Realtà – dice Massimiliano Fuksas – è quello che vediamo allo specchio o quello che si riflette? Non abbiamo voluto nè pensato mai di dirimere il dilemma. C’è sempre tempo per acquisire l’alchimia necessaria per comprendere le origini e il nucleo delle emozioni. Al di là dell’immagine, vero punto di partenza”. L’architetto precisa che l’elemento di riflessione e d’ispirazione per la scenografia è stato l’orizzonte. “Un orizzonte molto semplice – aggiunge – che parla della catarsi e di quello che era il paesaggio, il luogo, e l’azione, per la coscienza degli spettatori, non di oggi, ma di ieri”. Poiché il paesaggio e lo scenario sono mutati nel tempo, l’intento racchiuso in questa scenografia è la ricostruzione di un orizzonte perduto, inscenato da una “lama concava”, che specchia tutto ciò che accade intorno, che coinvolge il pubblico, che riflette e che invita a riflettere.” “Nonostante i loro mille impegni in vari continenti – ha raccontato il sovrintendente dell’Inda Fernando Balestra, in un incontro romano al quale ha partecipato anche il sindaco di Siracusa Roberto Visentin – il rapporto con Massimiliano e Doriana è stato straordinariamente semplice. Il loro intervento scenotecnico sull’antico palco del Teatro greco ha un che di miracoloso e affascinante.”

L’Unicef incontra l’Inda

L'Unicef incontra l'Inda. E' l'iniziativa in programma giovedì 22 luglio, alle 19, al Grand Hotel Alfeo in via Nino Bixio. All'incontro interverranno Antonio Calbi, sovrintendente della Fondazione Inda, e gli attori Laura Marinoni (interprete quest'anno di...

Conversazioni all’Orecchio di Dionigi

Conversazioni all’Orecchio di Dionigi ore 18 presso il Parco della Neapolis, Orecchio di Dionisio a cura di Margherita Rubino che modera gli incontri. 27 luglio Massimo Fusillo, Orestea sulla scena 29 luglio Nicola Gardini, Euripide: la ‘parola vera’ 2 agosto Pietro...

Orestea Atto secondo

A Siracusa presso il Palazzo Greco dal 1 luglio 2021 al 30 settembre 2022 Mostra multimediale della Fondazione Istituto Nazionale del dramma anti-co, a cura di Marina Valensise e con la supervisione di Davide Livermore SCOPRI DI PIU'

Il sovrintendente Calbi nominato ambasciatore di “Siracusa città educativa”

Il sovrintendente della Fondazione Inda, Antonio Calbi, è stato insignito, oggi, del titolo di ambasciatore di "Siracusa Città Educativa". Il riconoscimento è assegnato a persone che attraverso il loro vissuto e le loro competenze contribuiscono a far di Siracusa una...

A Peter Stein il Premio Custodi della Bellezza

Sarà un assoluto protagonista del Teatro mondiale ad aprire la stagione culturale della Città di Siracusa per il 2021. A Stein sarà infatti consegnato il VI Premio Nazionale Custodi della Bellezza. I‪l premio, ideato nel 2016, è intitolato a Khaled Al Asaad,...

Conversazioni all’Orecchio di Dionigi

Conversazioni all’Orecchio di Dionigi ore 18 presso il Parco della Neapolis, Orecchio di Dionisio a cura di Margherita Rubino che modera gli incontri. 27 luglio Massimo Fusillo, Orestea sulla scena 29 luglio Nicola Gardini, Euripide: la ‘parola vera’ 2 agosto Pietro...

Orestea Atto secondo

A Siracusa presso il Palazzo Greco dal 1 luglio 2021 al 30 settembre 2022 Mostra multimediale della Fondazione Istituto Nazionale del dramma anti-co, a cura di Marina Valensise e con la supervisione di Davide Livermore SCOPRI DI PIU'

Accademia Albertina di Belle Arti di Torino: riconoscimento a Paolo Giansiracusa

Il consigliere di amministrazione della Fondazione Inda, Paolo Giansiracusa, insieme all'attore Sebastiano Lo Monaco, più volte protagonista al Teatro Greco di Siracusa, e all'artista Hermann Nitsch, riceveranno domenica 24 gennaio, il titolo di Accademico d'Onore...

Procuratore Salvi, intervento su “Mito, tragedia e diritto”

Pubblichiamo l’intervento integrale di Giovanni Salvi, Procuratore generale della Corte di Cassazione. Il Procuratore Salvi, il 7 agosto, ha tenuto un intervento su “Mito, tragedia e diritto” nell’ambito delle lezioni all’Orecchio di Dionisio curate da Margherita...

Antichi pensieri, Margherita Rubino: “Il ruolo del titolo nel teatro antico”

La filologa, docente universitaria ed esperta di teatro classico Margherita Rubino dialoga con gli allievi dell'Accademia d'arte del dramma antico. L'incontro, su "Il ruolo del titolo nel teatro antico", si inserisce nel programma della rassegna Antichi pensieri....
X