Un grande motivo di orgoglio per l’Accademia del Dramma Antico di Siracusa: complimenti ai nostri (ex) Allievi diplomatisi negli ultimi due anni. Riportiamo il testo dell’articolo della Fondazione Orestiadi di Gibellina sui progetti vincitori del Premio teatrale under 35 #cittàlaboratorio2019.

In occasione della seconda edizione del Premio teatrale under 35 #cittàlaboratorio2019 promosso da Orestiadi di Gibellina, Teatro Biondo di Palermo e Associazione Scena Aperta, presa visione degli studi presentati, la Giuria ha espresso a maggioranza le seguenti determinazioni:

Il premio #cittàlaboratorio2019 è stato assegnato al progetto “Le sorelle N.” presentato da Riccardo Rizzo, con Maria Chiara Pellitteri, Noemi Scaffidi, Miriam Aurora Scala, Silvia Trigona.
Motivazioni: la giuria ha apprezzato la coesione del gruppo e l’intento di lavorare su una drammaturgia strutturata, che ispirandosi a un drammatico episodio malavitoso della recente storia siciliana, denuncia i lati oscuri di una cultura patriarcale, opprimente e violenta, cercando anche rimandi e assonanze con scritture del repertorio teatrale novecentesco, mostrando particolare rispondenza al tema individuato per la XXXVIII edizione delle Orestiadi. La giuria ha altresì apprezzato la qualità interpretativa delle giovani attrici.

La menzione speciale #cittàlaboratorio2019 è stata assegnata al progetto “Visionarie”, presentato da Costanza Minafra, con Costanza Minafra e Giulia Pino.
Motivazioni: la giuria ha ritenuto interessante il tentativo di coniugare una ricerca drammaturgica visionaria con l’utilizzo simbolico e funzionale dello spazio, in sintonia col desiderio di approfondire tematiche legate alle relazioni sociali e alle questioni di genere. 

Entrambi i progetti saranno presentati in anteprima alle Orestiadi di Gibellina 2019.

Rosa Tomarchio