logo stagione

Venezia: Cacciari apre il convegno dell’Inda

da | Mar 18, 2010

“L’incontro con la tragedia greca non stato per me solo un’esperienza culturale, ma soprattutto un fatto esistenziale che mi ha imposto le regole dell’essere nel mondo, col mondo, e del fare. Come si fa a vivere senza tragedia greca?”. Ha esordito così, stamane, in una sala gremita oltre misura, Massimo Cacciari, aprendo il convegno dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico in corso di svolgimento al Molino Stucky Hilton Venice. Il sindaco di Venezia non ha perso l’occasione per attualizzare il tema del confronto “Le ragioni della follia. La vergogna e la colpa”, rispetto alla complessa realtà e politica che sta vivendo il nostro Paese. “Il senso della colpa di cui si discute oggi, in questo eccellente seminario dell’Inda, è proprio l’elemento mancante nella stagione che stiamo vivendo – ha aggiunto Cacciari – l’assenza di ogni tipo di imputabilità, in cui la cultura del fare è sostituita dalla cultura del non fare e vige la consuetudine di non assumersi responsabilità, ne tanto meno colpe. Il dramma, nella sua accezione greca del fare deve essere un valore da recuperare”. Rivolgendosi soprattutto alle centinaia di studenti dei licei provenienti da Padova, Venezia e Brescia che partecipano al convegno, il sindaco filosofo ha invitato i giovani ad un approccio esistenziale dello studio del classicismo. Nel suo saluto ai convegnisti, Massimo Cacciari ha ricordato di aver ricevuto alcuni anni fa la cittadinanza onoraria di Siracusa, a testimonianza del legame forte tra Venezia e la città in cui il teatro classico continua a vivere.

articolo pubblicato su www.ecodisicilia.com

Ifigenia in Tauride al Teatro Romano di Verona, incontro all’Università di Verona con Jacopo Gassmann

"Ifigenia in Tauride a Verona" è titolo dell'incontro in programma mercoledì 14 settembre, nei locali dell'Università di Verona. L'appuntamento è organizzato dal Cetro di Ricerca Skenè - Studi Interdisciplinari sul Teatro in occasione della messa in scena...

BACK TO COLONO. Fuggo, cerco e riparto! Saggio di fine Campus delle Arti 2022

14 luglio alle ore 19,00 ex Convento S. Francesco

Aiace di Sofocle, il 25, 27 e 28 giugno il saggio degli allievi del primo anno dell’Accademia d’arte del dramma antico

Aiace di Sofocle è il saggio degli allievi del primo anno dell'Accademia d'arte del dramma antico. Il lavoro, diretto da Massimo Di Michele, sarà presentato sabato 25, lunedì 27 e martedì 28, alle 21, nel cortile dell'ex convento di San Francesco, nel centro storico...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...

La Sicilia degli dei, si presenta il libro di Guidorizzi e Romani

Sulla Sicilia, sin da tempi antichissimi, si sono riversate ondate di civiltà. Ma i Greci vi hanno lasciato un carattere indelebile, che fa parte della natura profonda di questa terra. Gli dèi non se ne sono mai andati dall’isola. Nelle campagne assolate nel cuore...

BACK TO COLONO. Fuggo, cerco e riparto! Saggio di fine Campus delle Arti 2022

14 luglio alle ore 19,00 ex Convento S. Francesco

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...
X