logo stagione

Fedra di Seneca in scena a Taormina

da | Ago 31, 2016

 

Una stagione da record che riparte con le tappe di Taormina e Ostia antica. Dopo aver fatto registrare il più alto numero di spettatori nella storia delle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa, con 119 mila spettatori che hanno assistito al cinquantaduesimo ciclo di rappresentazioni classiche, l’Inda si appresta a mettere in scena Fedra di Seneca in altri due importantissimi teatri di pietra italiani rilanciando così una tradizione che ha visto la Fondazione girare l’Italia e il mondo con i propri spettacoli. Dopo i successi a Siracusa e al teatro antico di Segesta, la Fondazione Inda riparte infatti in tournée con due nuovi appuntamenti di altissimo livello con Fedra di Seneca pronta a debuttare a Taormina e Ostia antica.

 

Il 3 e 4 settembre l’opera latina affidata alla regia di Carlo Cerciello sarà in scena al Teatro antico di Taormina nell’ambito dell’iniziativa “Anfiteatro Sicilia”, rinnovando il connubio con uno dei più importanti teatri di pietra siciliani e italiani. La Fondazione Inda torna così a Taormina a distanza di 5 anni dall’ultima messa in scena, “Le Nuvole” di Aristofane nel 2011, con uno spettacolo che nelle quattro repliche a Siracusa e a Segesta ha raccolto grandissimi consensi da pubblico e critica grazie a una vera e propria esplosione di colori e forti emozioni.

 

“L’Inda è una istituzione che vuole allestire spettacoli di qualità da portare nei teatri di pietra italiani e internazionali – ha dichiarato il commissario straordinario della Fondazione Inda Pier Francesco Pinelli -. Vogliamo produrre ed esportare cultura, proseguendo nel solco tracciato in questi 102 anni di storia. La presenza in quattro diversi teatri di pietra e la possibilità di aprire la rassegna teatrale di Ostia antica si inseriscono perfettamente nel percorso tracciato quest’anno. Un cammino che vogliamo proseguire e potenziare anche nel 2017”.

 

Lo spettacolo, dopo le due repliche a Taormina, inaugurerà il 10 e l’11 settembre la rassegna “Il Mito e il Sogno” nel suggestivo sito dell’Anfiteatro romano di Ostia antica.

 

 

 

 

Aiace di Sofocle, il 25, 27 e 28 giugno il saggio degli allievi del primo anno dell’Accademia d’arte del dramma antico

Aiace di Sofocle è il saggio degli allievi del primo anno dell'Accademia d'arte del dramma antico. Il lavoro, diretto da Massimo Di Michele, sarà presentato sabato 25, lunedì 27 e martedì 28, alle 21, nel cortile dell'ex convento di San Francesco, nel centro storico...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...

La Sicilia degli dei, si presenta il libro di Guidorizzi e Romani

Sulla Sicilia, sin da tempi antichissimi, si sono riversate ondate di civiltà. Ma i Greci vi hanno lasciato un carattere indelebile, che fa parte della natura profonda di questa terra. Gli dèi non se ne sono mai andati dall’isola. Nelle campagne assolate nel cuore...

Intrecci e lacerazioni tra il volere degli dèi e dei mortali, il 18 giugno conferenza del Centro Studi di Terapia della Gestalt

Il Centro Studi di Terapia della Gestalt con il patrocinio di: Centro “Antropologia e Mondo Antico” del Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche dell’Università di Siena e Federazione italiana delle associazioni di psicoterapia (FIAP)* promuove...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...
X