logo stagione

Camera e Senato dalle commissioni Cultura sì a Valensise

da | Dic 5, 2019

“La scelta di Marina Valensise per il ruolo di consigliere delegato della Fondazione Inda è un importante segnale per il rafforzamento del percorso di crescita dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico”. Il presidente della Fondazione Inda, Francesco Italia, il sovrintendente Antonio Calbi e tutto il consiglio d’amministrazione, accolgono con grande soddisfazione la nomina di “una figura di altissimo prestigio” per un ruolo delicato e di grande responsabilità come quello di consigliere delegato dell’Inda.

Dopo l’indicazione del ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, è arrivato anche il via libera alla nomina di Marina Valensise da parte delle commissioni Cultura di Camera e Senato.

Valensise, editorialista del Messaggero, già collaboratore del Foglio, è stata direttrice dell’Istituto italiano di Cultura di Parigi dal 2012 al 2016 e ha ricoperto il ruolo di capo della segreteria particolare del Ministro per i Beni culturali e Ambientali Alberto Ronchey tra il 1992 e il 1994.

Dopo la prematura scomparsa di Mariarita Sgarlata, la nomina del nuovo consigliere delegato ricostituisce la governance della Fondazione Inda e consente all’Istituto di lavorare con rinnovato slancio alla preparazione della Stagione 2020.

“Siamo certi – sono le parole di Italia e Calbi – che la grande esperienza, la professionalità e lo spessore intellettuale e culturale di Marina Valensise saranno fondamentali per continuare un cammino che dovrà condurre la Fondazione Inda, istituzione leader nel proprio settore in Italia, ad affermarsi sempre più anche a livello internazionale. Un ringraziamento lo rivolgiamo anche al ministro Dario Franceschini; l’indicazione di Marina Valensise conferma la grande attenzione da parte del governo nazionale per la Fondazione Inda e per un’attività teatrale e culturale capace di coinvolgere ogni anno migliaia di persone da tutto il mondo”.

Aiace di Sofocle, il 25, 27 e 28 giugno il saggio degli allievi del primo anno dell’Accademia d’arte del dramma antico

Aiace di Sofocle è il saggio degli allievi del primo anno dell'Accademia d'arte del dramma antico. Il lavoro, diretto da Massimo Di Michele, sarà presentato sabato 25, lunedì 27 e martedì 28, alle 21, nel cortile dell'ex convento di San Francesco, nel centro storico...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...

La Sicilia degli dei, si presenta il libro di Guidorizzi e Romani

Sulla Sicilia, sin da tempi antichissimi, si sono riversate ondate di civiltà. Ma i Greci vi hanno lasciato un carattere indelebile, che fa parte della natura profonda di questa terra. Gli dèi non se ne sono mai andati dall’isola. Nelle campagne assolate nel cuore...

Intrecci e lacerazioni tra il volere degli dèi e dei mortali, il 18 giugno conferenza del Centro Studi di Terapia della Gestalt

Il Centro Studi di Terapia della Gestalt con il patrocinio di: Centro “Antropologia e Mondo Antico” del Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche dell’Università di Siena e Federazione italiana delle associazioni di psicoterapia (FIAP)* promuove...

Agòn, il 24 giugno al Teatro Greco di Siracusa “Processo ad Edipo: da eroe a imputato”

Per il Siracusa International Institute neanche Edipo, giovane re di Tebe, protagonista di una delle tragedie più belle di Sofocle, potrà sottrarsi alla consueta e seguitissima simulazione processuale, Agòn, al Teatro Greco di Siracusa. A giudicarlo, la sera del 24...
X