logo stagione

Inaugurato il Festival internazionale dei Giovani a Palazzolo Acreide. Fino al 2 giugno al Teatro di Akrai 2.500 studenti

da | mag 11, 2019

 

Il concerto dell’Orchestra da Camera del Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento ha aperto questa mattina a Palazzolo Acreide la XXV edizione del Festival internazionale del Teatro classico dei Giovani.

A inaugurare l’edizione 2019 della manifestazione nata nel 1991 da un’idea di Giusto Monaco, sono stati i saluti dei sindaci di Palazzolo Acreide, Salvatore Gallo, di Noto, Corrado Bonfanti e di Siracusa, Francesco Italia che ricopre anche il ruolo di presidente della Fondazione Inda. A rivolgere un saluto e un benvenuto a ragazzi che hanno gremito il Teatro di Akrai anche il sovrintendente della Fondazione Inda, Antonio Calbi, Maria Musumeci, dirigente del Polo regionale di Siracusa per i siti e i musei archeologici, il deputato nazionale Filippo Scerra e l’attrice Lucia Sardo.

Dopo il concerto dell’orchestra diretta dal maestro Giorgio Sasso, gli allievi del Drama studio Irini Evangelatou di Lepanto hanno messo in scena Elena; a chiudere il programma della mattina sono stati gli studenti dell’Istituto paritario Marsilio Vicino di Figline Valdarno con Le Supplici mentre nel pomeriggio gli allievi dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico presenteranno Lisistrata, il saggio di fine corso che, con la regia di Massimo Di Michele, ha ottenuto un grandissimo successo in tutta Italia. L’ultimo spettacolo in programma nella prima giornata del Festival, curato in tutti gli aspetti organizzativi da Sebastiano Aglianò, vedrà in scena Casina con gli studenti dell’Istituto d’istruzione superiore di Palazzolo Acreide.

La scena del Festival, pensata dall’artista Tony Fanciullo, è un omaggio a Duilio Cambellotti e al manifesto realizzato nel 1924 per I Sette contro Tebe.

Il programma del Festival proseguirà oggi, dalle 9,30 con Helen di Euripide del Gymnasium of Vrontados, Lisistrata 2.0 dell’Istituto Magistrale Finocchiaro-Aprile di Palermo, Elena del Centro di promozione del teatro pedagogico di Sondrio, Antigone dell’Istituto comprensivo Costanzo di Siracusa e Le Rane dell’Istituto comprensivo Messina di Palazzolo Acreide.

Il Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani, centrale nella missione e nel progetto della Fondazione Inda, è ormai diventato, grazie al proficuo cammino insieme all’amministrazione di Palazzolo Acreide, un appuntamento di grandissimo rilievo a livello internazionale e quest’anno vedrà esibirsi 2.500 studenti da tutta Italia e da Germania, Grecia, presente con ben sei istituti, Belgio con due scuole, Francia, Inghilterra e Tunisia. Saranno 23 i giorni di programmazione e 90 gli spettacoli in programma con 31 scuole siciliane, 45 provenienti dalle altre regioni italiane e 12 dall’estero.

 

(Nelle foto l’Orchestra da Camera del Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento diretta dal maestro Giorgio Sasso che ha inaugurato la XXV edizione del Festival e gli allievi del Drama studio Irini Evangelatou che con “Elena” hanno aperto il programma degli spettacoli a Palazzolo Acreide)

 

 

 

La scena ritrovata: prorogata fino al 16 febbraio la mostra all’ex convento di San Francesco

La scena ritrovata – Da Cambellotti ai contemporanei sarà aperta al pubblico fino a domenica 16 febbraio. L’esposizione inaugurata all’ex convento di San Francesco lo scorso 21 dicembre ha riscosso un grande successo e per questa ragione la Fondazione Inda e il Comune...

La scena ritrovata: al Teatro Comunale di Siracusa la sezione I Contemporanei

Sarà inaugurata mercoledì 1 gennaio 2020, alle 18, al Teatro Comunale di Siracusa, l'esposizione I Contemporanei, una delle quattro sezioni della mostra La scena ritrovata. Al Teatro Comunale i visitatori potranno ammirare alcuni degli abiti di scena disegnati da...

La scena ritrovata: 105 anni di storia all’ex convento di San Francesco

Quattro sezioni per raccontare cento anni di storia del teatro, delle arti sceniche e visive, delle rappresentazioni classiche a Siracusa attraverso opere di grandi artisti come Duilio Cambellotti, Alfonso Amorelli e Lele Luzzati. Resterà aperta fino al 16 febbraio la...

“Troia, città della mitologia e dell’archeologia”

Un incontro sulla città di Troia, tra mito e archeologia. E' in programma martedì 17 dicembre, a partire dalle 16,30, nell'auditorium del Museo archeologico regionale Paolo Orsi, il confronto sul tema "Troia, città della mitologia e dell'archeologia". Il prestigioso...

Il 15 dicembre a Siracusa nasce il Bosco delle Troiane

Si terrà domenica 15 dicembre la piantumazione di mille piantine di leccio per far nascere il Bosco delle Troiane. Dopo il rinvio a causa dell’allerta meteo e del maltempo che avevano reso impraticabile il terreno dove sorgerà il bosco, l’appuntamento è per domenica,...

La scena ritrovata: la mostra apre anche la mattina

La mostra La scena ritrovata - Da Cambellotti ai contemporanei all'ex convento di San Francesco raddoppia. Viste le tante richieste ricevute, la Fondazione Inda e il Comune hanno deciso di aprire l'esposizione anche la mattina. A partire da domani, 28 dicembre, e fino...

La scena ritrovata – Da Cambellotti ai contemporanei: mostra all’ex convento di San Francesco

Una straordinaria occasione per attraversare 100 anni di storia dell'evoluzione scenica attraverso le opere di grandi artisti come Duilio Cambellotti, Alfonso Amorelli ed Emanuele Luzzati. Un percorso nel teatro, nelle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di...

Premio Ubu 2019 a Gianluca Falaschi e Davide Enia

Complimenti da tutta la Fondazione Inda a Gianluca Falaschi e Davide Enia, vincitori del Premio Ubu 2019 rispettivamente per i costumi di Orgoglio e pregiudizio e When the Rain Stops Falling e per Nuovo testo italiano o scrittura drammaturgica con L'Abisso. Gianluca...

Sinfonie ed Armonie. Dalla messa in scena classica ad oggi

Palazzo Greco, dal 25 al 27 Gennaio 2018

55CICLO

fenicie

LE BACCANTI

Euripide | Euripides
Regia | Carlus Padrissa
Traduzione | Guido Paduano

settecontrotebe

IFIGENIA IN TAURIDE

Euripide | Euripides
Regia | Jacopo Gassmann
Traduzione | Giorgio Ieranò

rane

LE NUVOLE

Aristofane | Aristophanes
Regia | Antonio Calenda
Traduzione | Nicola Cadoni