Home / IndaGiovani / XXI Edizione del Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani (dal 17 maggio all’ 1 giugno 2015)

XXI Edizione del Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani (dal 17 maggio all’ 1 giugno 2015)

Allievo AIDAS
Allievo AIDAS Il Festival: storia e obiettivi

Il Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani nacque nel “catino” del Teatro greco di Akrai nei giorni fra il 26 e 31 maggio 1991, sotto il Patrocinio del Ministero del Turismo e Spettacolo, dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e della Provincia di Siracusa: 25 gruppi provenienti da tutta Italia e uno solo in arrivo dall’Europa diedero vita a un happening che apparve irripetibile. Il bilancio dell’evento fu sicuramente positivo se l’allora Commissario dell’INDA, il prof. Giusto Monaco, che ne fu l’ideatore, sostenne la necessità di rendere stabile la Manifestazione e di fissarla nel calendario delle attività principali dell’Istituto.

Il Festival ha avuto cadenza biennale fino al 2000, anno in cui è stata adottata l’annualità per il Ciclo di Spettacoli Classici e per il Festival dei Giovani, entrambi finalmente legati tra loro da un’unica meritoria missione. I giovani attori, in un contesto extra-scolastico e fuori da ogni equivoco “amatoriale”, fanno propri i dialoghi della tragedia e della commedia, attualizzandoli sui magici resti di Akrai, definito da Ettore Romagnoli –  uno dei padri fondatori dell’INDA –  “Il teatro del cielo”, esaltando le virtù stesse del teatro come esperienza di vita comunitaria, fertile terreno di scambio e di confronto, interagendo con coetanei di paesi europei e mediterranei. Esso è garante della qualità e dell’impegno dell’INDA nei confronti degli studenti di ogni ordine e grado, dalle Scuole Elementari (da tre anni migliaia di bambini affollano la cavea del Teatro Greco per assistere a una lettura drammatica dei drammi in cartellone “riscritti su misura per loro”) alle Università italiane e straniere (la Fondazione è partner in Master di specializzazione e segue numerose tesi di laurea).

“Il Festival è un esempio di coerente progetto culturale, effettuato in un arco di tempo limitato e in un medesimo luogo, interamente a spese della Fondazione, protagonisti il pensiero occidentale (motore vivo della contemporaneità) e l’universo degli adolescenti, un progetto culturale che prevede inoltre la partecipazione attiva di ogni gruppo scolastico alla complessa macchina degli Spettacoli Classici a Siracusa, attraverso l’agenda di incontri con i registi e gli interpreti coinvolti nella stagione in corso”.

Gli incontri spesso si aprono a dibattiti estemporanei sui temi di oggi suscitando riflessioni in una giovane platea in cerca di approfondimenti. Non a caso la sua azione formativa è stata sottolineata dal Presidente Ciampi (2005) durante il discorso agli Uomini del teatro italiano e dal Presidente Napolitano che ha concesso il Suo Alto Patronato alla Manifestazione.

La Fondazione INDA indirizzando sempre più il Festival verso il protagonismo giovanile, colma un vuoto nell’offrire alla tragedia e alla commedia greco-romane un’area per la sperimentazione, un laboratorio permanente che sia anche osservatorio delle emozioni e dei conflitti, arricchito da proposte collaterali, da appuntamenti musicali, da ritrovi e occasioni di scambio tra gli studenti.

A curare la complessa macchina organizzativa del Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani, Sebastiano Aglianò con la preziosa collaborazione di Raffaele Cravano

Visualizza Regolamento: Regolamento Festival 2015

Visualizza Calendario:      Calendario Festival 2015
Visualizza scheda di adesione 2015: Scheda Adesione 2015